La Vita

Enrico Giannelli nasce il 30 dicembre 1854 ad Alezio, dal medico Andrea e da Agnese Ferrari dei duchi di Parabita. Nel 1874 entra nell’Istituto di Belle Arti di Napoli e si iscrive al corso di Gabriele Smargiassi, illustre paesaggista abruzzese, membro della Scuola di Posillipo che promuove un rinnovamento della pittura napoletana del paesaggio. Da allora, dopo aver ottenuto la cattedra di pittura ad honorem, vince premi e concorsi, espone alla Esposizione Universale di Torino e di Melbourne, e poi di Milano e di Roma. Nel 1890 ottiene l’incarico di insegnamento di disegno alla Reale Scuola di Agricoltura di Portici, successivamente esegue opere per la Reale Accademia dei Lincei e per la Colonia inglese di Napoli. Nel 1904 viene eletto segretario della Società Promotrice Salvator Rosa di Napoli, carica che ricoprì sino al 1910. Negli anni a seguire, viene nominato direttore della Scuola tecnica comunale “R.Gentile”, membro della Commissione per la tutela dei monumenti della Provincia di Lecce, Direttore e professore della Scuola di Disegno Applicato alle Arti di Parabita, da cui in seguito origina l’attuale Istituto d’Arte. Invita a Parabita Salvatore Cozzolino per affrescare il Castello, stringe amicizia con Agesilao Flora che affresca quasi tutti i Palazzi di Parabita. Nel 1924 destina la sua collezione di opere d’arte, composta da dipinti di scuola napoletana dell’Ottocento e del primo Novecento oltre che da una piccola raccolta di quadri propri e alcune sculture al Comune di Parabita, che fonda in seguito la “Pinacoteca Enrico Giannelli”. Opere del Giannelli si trovano a Napoli, Mosca, Londra, Tunisi, New York. Muore nel 1945.

The Life | Enrico Giannelli was born on 30th December 1854 in Alezio, by the doctor Andrea and AgneseFerrari, Dukes of Parabita. In 1874 he started to attend the Institute of Fine Arts in Naples and enrolled in the course of Gabriele Smargiassi, an illustrious landscape artist from Abruzzo, a member of the School of Posillipo that promoted a renewal of the Neapolitan landscape painting. Since then, after obtaining the chair of honorary painting, he won prizes and competitions, exhibiting at the Universal Exposition in Turin and Melbourne, and then in Milan and Rome. In 1890 he obtained the assignment to the Royal School of Agriculture in Portici, subsequently he painted artistic works for the Royal Academy of the Lincei and for the English Colony in Naples. In 1904 he was elected Secretary of the Promoter of the Salvator Rosa of Naples. He worked there until 1910. In the following years he was appointed director of the Municipal Technical School “R. Gentile”, member of the Commission for the Protection of Monuments of the Province of Lecce, Director and eacher of the School of Applied Design in the Arts of Parabita, from which he later originated the current Institute of Art. He invited Salvatore Cozzolino to fresco the Castle, making friendship with Agesilao Flora that frescoed almost all the buildings of Parabita In 1924 he dedicated to the City of Parabita his collection of artistic works, consisting of paintings from the Neapolitan school of the 1800s and early 1900s as well as a small collection of his own paintings, and some sculptures. The Municipality of Parabita then founded the “Pinacoteca Enrico Giannelli”. Giannelli’s artistic works can be found in Naples, Moscow, London, Tunis, and New York. He died in 1945.

Please follow and like us: