Il Progetto

Il Progetto

Un contenitore culturale come la Pinacoteca di Parabita deve uscire da una cerchia di interesse riservata agli addetti ai lavori o agli studiosi, e diventare centro di aggregazione di iniziative culturali allargate e pluridisciplinari, aperte all’intera cittadinanza, mète di un turismo culturale che nel Salento e sulla sua costa jonica è in costante aumento. Tutto ciò senza dimenticare ovviamente l’attrattore principale del luogo: la pregevole opera di Enrico Giannelli e le testimonianze sulla scuola napoletana dell’Ottocento e Novecento. Promuovere, valorizzare, riprogettare il ruolo della Pinacoteca è allora la finalità che il Comune di Parabita ha voluto perseguire assegnando questo compito ad una Società – la Proàgo di Lecce – risultata vincitrice di un’apposita Gara, e questo progetto – che durerà sei mesi, giusto il tempo per porre le condizioni per uno start up del sistema museale del territorio – prevede installazioni di realtà aumentata a cura dell’Università di Bari, realizzazioni di bassorilievi per la fruizione di non vedenti, workshop, seminari, incontri partecipati con artisti e innovatori culturali, laboratori con gli studenti dell’I.I.S.S. “Giannelli”, questa nuova brochure e un nuovo sito internet. Oltre a ciò, il progetto va considerato un “work in progress”, ovvero potrà essere modificato, integrato, arricchito, proprio dai contributi dei cittadini, delle associazioni culturali e del terzo settore, ma anche da gruppi informali, desiderosi di “riappropriarsi” di un bene di tale eccellenza.

A cultural container such as the Pinacoteca of Parabita must emerge from a group of professionals and scholars and becomes a core of aggregation of many broader and multidisciplinary cultural events dedicated to all citizens. The main attractor of the place is the valuable artistic works of Enrico Giannelli and the memories of the Neapolitan School of 1800  and 1900. Promoting, enhancing, redesigning the role of the Art Gallery are the purposes that the Municipality of Parabita wanted to pursue by assigning this task to a company of Lecce, Proago, which won a special bidding procedure and, in the next 6 months – just in time to set the conditions for the start-up of a museum system of the territory – this project will provide installations of augmented reality by the University of Bari, realizations of relief accessible to the blind, workshops, briefings, meetings with artists and with cultural innovators, workshops with the students of the IISS “Giannelli”, the creation of this leaflet and of a new website. The project should be considered a “work in progress” one, that can be modified, integrated, enriched, by suggestions from citizens, cultural associations and the Third Sector but also from informal groups.

I testi sono liberamente tratti dall’attività di ricerca di Aldo D’Antico e del Centro culturale “Il laboratorio”, ad eccezione del testo citato dall’Enciclopedia Treccani e dei testi di Marina Pizzarelli.

The texts are freely drawn from the research activity of Aldo D’Antico and the Cultural Center “Il Laboratorio”, except the text mentioned by Treccani Encyclopaedia and texts by Marina Pizzarelli.